LA CANNABIS AUMENTA IL “RUMORE” NEL VOSTRO CERVELLO

Diversi studi hanno dimostrato che il principio attivo della cannabis, il delta – 9- tetraidrocannabinolo, induce effetti psicotici transitori in soggetti sani simili a quelli osservati negli schizofrenici. Tuttavia, i meccanismi alla base di questi effetti non sono chiari. Un nuovo studio dimostra che questo principio attivo aumenta l’attività neurale e, più nello specifico “il rumore neurale“, nei soggetti umani sani. I risultati suggeriscono che l’aumento del rumore neurale può giocare un ruolo negli effetti simil-psicotici da cannabis.

“Una dose più o meno equivalente a metà spinello (o intero) di THC ha prodotto effetti psicotici e aumentato il “rumore neurale” negli esseri umani” afferma il Dottor Deepak Cyril D’Souza, un professore di psichiatria all’Università di medicina di Yale.

Questo tipo di informazione rimanda alla possibilità che gli effetti simil-psicotici possano essere correlati al “rumore neurale” che interrompe la normale elaborazione dei dati nel cervello.

I ricercatori hanno studiato gli effetti del THC sull’attività elettrica del cervello in 24 soggetti umani che hanno partecipato ad uno studio di tre giorni durante il quale hanno ricevuto due dosi in via endovenosa di THC o placebo doppio ceco.

Se confermato, il legame tra rumore neurale e psicosi potrebbe far luce sulla biologia di alcuni dei sintomi associati alla schizofrenia.

“Questo interessante studio suggerisce una comunanza tra gli effetti sul cervello del principale principio attivo della marijuana e i sintomi della schizofrenia” ha dichiarato il Dr. John Krystal, direttore di Biologia Psichiatrica. ” L’ alterazione della funzione corticale da THC potrebbe essere alla base di alcuni effetti cognitivi a cui la marijuana conduce”. Non solo questo studio/ricerca mostra la comprensione dei processi sottostanti la psicosi ma, sottolinea l’importanza del dibattito riguardo la questione della possibilità di legalizzare la marijuana.

Credit: © olyas8 / Fotolia

Articolo preso e tradotto da: Sciencedaily

7 pensieri su “LA CANNABIS AUMENTA IL “RUMORE” NEL VOSTRO CERVELLO

  1. Una dose più o meno equivalente a metà spinello (o intero) di THC…..mi chiedevo se lo spinello era fatto con una cartina lunga o corta, se c’era o no tabacco, quanti milligrammi e quale strain, considerando che ogni strain ha una percentuale differente di thc che può variare da meno del 2% a oltre il 20%
    riguardo alla schizofrenia intende i sintomi positivi o quelli negativi
    un campione di 24 soggetti…nazionalità, età, genere, fumatori o non)
    a mio parere questo articolo è fuffa!!!

    1. Cara Francesca trova tutte le informazioni dettagliate e,che potrebbero servirle, nell’articolo originale presente in svariate banche dati ove trova letteratura scientifica biomedica, psicologica e neuropsicologica, tra cui PsycINFO e PubMed. Se non dovesse riuscire a trovare la letteratura inerente a quanto scritto, ci contatti e gliela invieremo noi personalmente. Buon proseguimento 😉

      1. Ottima e competente domanda! Gli articoli come questi aumentano solo la confusione e l’ignoranza! Articolo fuffa! Se dovete ridurre un articolo scientifico a questo solo per inculcare idee devianti meglio NIENTE.

      1. Salve Bruno, probabilmente questo articolo la manderà in confusione ma questi sono i risultati recenti che la ricerca scientifica riporta. Noi riportiamo quello che i ricercatori dimostrano per cui chiamarla “ignoranza” è alquanto deleterio per la scienza.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *