LE 12 SINDROMI PSICHICHE PIU’ STRABILIANTI

 

Post image for 12 Most Mind-Blowing Mental Delusions and Syndromes

I deliri possono variare per contenuto e intensità (da episodi transitori a malattie mentali incurabili), ma tutti hanno in comune una particolarità: non essere connessi con la realtà. I deliri non ascoltano la ragione e non sono legati a fatti reali.

Ecco qui 12 pensieri deliranti tra i più bizzarri:

1. SINDROME DI ALICE NEL PAESE DELLE MERAVIGLIE: Chiamato così a seguito della pubblicazione del racconto di Lewis Carroll, questo delirio altera la percezione dello spazio e del tempo. Chi soffre di questa sindrome può vedere gli oggetti molto più grandi o molto più piccoli di quanto siano in realtà. Inoltre queste persone trovano difficoltoso giudicare il tempo che scorre. Questo delirio non è necessariamente associato a malattie mentali, le persone possono riportare esperienze simili soprattutto da bambini o prima di addormentarsi. Spesso questo delirio può essere causato da emicrania, della quale Lewis Carroll soffriva e che probabilmente ha ispirato la scrittura del racconto.

2. SINDROME DI COTARD: Anche conosciuta come “Sindrome dei cadaveri che camminano”, questa patologia porta la persona a credere di essere morta, di non esistere più oppure di aver perso tutti gli organi interni. Tipicamente chi soffre di questa patologia arriva a negare totalmente di esistere, cosa che comporta molta difficoltà a trovare un senso alla realtà. Le persone con la Sindrome di Cotard iniziano gradualmente a ritirarsi dalla vita sociale e a non prendersi più cura di loro stesse. Questo delirio è spesso riscontrato in pazienti affetti da schizofrenia.

3. DELIRIO DI CAPGRAS: Il delirio di Capgras è la credenza che le persone familiari siano state sostituite da sosia-impostori, che appaiono identici che ma non sono le stesse persone. Il delirio prende il nome dal fisico francese Capgras che per primo descrisse questa condizione mentale. Capgras è spesso associato a schizofrenia, tuttavia questo delirio può essere dovuto anche a un trauma cerebrale o a demenza.

4. FOLIE A DEUX: Meglio conosciuta nel mondo medico con il nome di “disturbo psicotico condiviso”, letteralmente significa “pazzia condivisa tra due persone”. Viene diagnosticata quando due o più persone vivono talmente a stretto contatto da condividere i deliri.

5. INSERZIONE DEL PENSIERO: Consiste nella credenza che i pensieri nella testa della persona non siano i propri, ma provengano da un’altra persona conosciuta, che dunque esercita una condizione di controllo. Il delirio di inserzione del pensiero è spesso uno dei sintomi più frequenti nella schizofrenia.

6. SINDROME DI PARIGI: Questa sindrome corrisponde all’esperienza che vivono alcuni turisti che, in visita alla Parigi, rimangono delusi in quanto la Città della Luce non soddisfa le loro aspettative. Questi turisti hanno allucinazioni, deliri di persecuzione, ansia e altri sintomi somatici. Sebbene sembri una barzelletta, ogni anno almeno una ventina di turisti giapponesi vengono ricoverati proprio per questa sindrome. Alcuni medici fanno risalire la causa a uno shock culturale, in quanto i giapponesi idealizzano fortemente Parigi. Il trattamento consiste nel ritornare a casa.

7. SINDROME DI GERUSALEMME: Parigi non è la sola città a causare sintomi psicotici transitori ai turisti. Alcune persone in visita a Gerusalemme possono diventare ossessionate dalla città (…). Riportano sintomi ansiosi, iniziano ad indossare tuniche, a cantare inni e declamare versi della Bibbia. Alcuni addirittura iniziano a proclamare sermoni in pubblico. Ogni anno il numero di persone ricoverate a causa di questa sindrome si aggira intorno a 40 turisti. Come per la sindrome di Parigi, il trattamento consigliato è il rientro a casa.

8. SINDROME DI OTELLO: E’ la forte convinzione di essere vittime di un tradimento da parte del proprio partner, nonostante non ci sia nessuna evidenza in merito. E’ molto più di una semplice gelosia, infatti queste persone riportano pensieri ossessivi circa l’infedeltà del/della compagno/a. Controllano continuamente gli spostamenti, gli indumenti, le borse del proprio partner, li interrogano e in casi estremi arrivano persino ad atti di violenza.

9. SINDROME DI EKBOM: Questa sindrome è una forma molto grave di ipocondria, in quanto la persona crede di essere infestata da parassiti. Prende il nome dal neurologo svedese Karl Axel Ekbom, il primo a descrivere questa forma terrificante di delirio.

 

10. LICANTROPIA: E’ la convinzione di essere in procinto di trasformarsi in un animale.Non solamente in lupi: alcune persone hanno riportato la forte convinzione di stare per trasformarsi in rane, gatti, cavalli, uccelli, iene e persino api. Si tratta comunque di una condizione molto rara.

11.PARAMNESIA REDUPLICATIVA: Questa patologia solitamente è causata da traumi cerebrali; la persona crede fermamente che il luogo dove si trova sia stato duplicato e spostato in un altro posto. Soprattutto i soldati con lesioni cerebrali riportano di credere che l’ospedale nel quale vengono ricoverarti si trovi nella loro città natale, quando in realtà è in tutt’altro luogo. Questa condizione condivide alcune caratteristiche con le sindromi di Cotard e Capgras in quanto la persona crede che alcune persone, luoghi o cose siano state sostituite, trasformate, spostate.

12. SINDROME DEI DOPPIONI: Le persone che soffrono di questa sindrome sono convinte che esista un doppione di loro stesse, identico a loro ma con differente personalità e con una vita propria. Alcune volte il doppione può essere uno straniero, altre volte un membro della famiglia. Questi pazienti possono diventare furiosi perchè qualcuno gli ha rubato il loro aspetto esteriore, fino ad arrivare ad attacchi fisici. Questa sindrome è osservata in persone con disturbo bipolare e schizofrenia, sebbene sia molto rara.

Credi che l’argomento sia interessante? Continua a leggere qui

Vai alla fonte in lingua originale

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *